martedì 29 maggio 2012

Signor Monti uno stop servirebbe alla politica, non al calcio

L'Emilia è distrutta dal terremoto, l'Italia è devastata da una politica che l'ha prosciugata e ridotta al limite del fallimento e Monti pensa ipocritamente a fare la morale al calcio.
Prima di fare certe affermazioni il signor Monti dovrebbe riflettere un po' di più. Avrebbe dovuto per esempio pensare all'immenso e onesto carrozzone che ruota attorno allo sport nazionale a partire dagli addetti dentro e fuori dagli stadi, a quelli delle biglietterie, a quelli delle società sportive più o meno grandi, ai giornalisti sportivi per la maggior parte occupati proprio dal calcio, insomma a tutto il personale che se il calcio si fermasse finirebbe per incrementare il già corposo tasso di disoccupazione. Gli unici che proprio non verrebbero toccati sarebbero i calciatori perché andrebbero a giocare all'estero. Per non parlare delle ripercussioni e delle penalizzazioni che subiremmo in ambito europeo e mondiale: potremmo perdere per esempio l'opportunità di giocare i mondiali del 2014.
Noi Italiani poi verremmo privati di uno dei pochi divertimenti che ci restano: il calcio.
Oltre ai nostri soldi - tutti prosciugati dalle tasse -  resteremmo anche senza i 90 minuti settimanali di svago! Saremmo sempre e solo assorbiti dalla cronaca nera e dalle malefatte dei politici perché le TV e i giornali non avrebbero altro da raccontare.
Senza contare che per compensare i mancati guadagli per lo stato dovuti all'Irpef sugli ingaggi dei calciatori, trasferimenti, diritti Tv finiremmo per vederci aumentare ulteriormente le tasse!
Le sue parole oltretutto sono arrivate con il tono di una sentenza già scritta, quando le indagini sono ancora ben lontane dalla conclusione.
D'altra parte cosa ci si può aspettare da colui che ha negato all'Italia la possibilità di candidarsi per le Olimpiadi del 2020?
I bambini dovrebbero imparare i valori sani dello sport e invece che portare alla luce esempi positivi, vorrebbe fermare il calcio accusando un'intera categoria di essere corrotta e facendo così di tutta l'erba un fascio?
Signor Monti è questa politica malata che ha a cuore solo se stessa e i propri privilegi che dovrebbe fare un passo indietro, sono i politici che anziché abbassarsi lo stipendio per devolverlo alle popolazioni che hanno perso tutto nel terremoto pensano di tassare gli SMS per trovare i fondi mancanti.
E poi Signor Monti a farmi rabbrividire è lei: nelle sue affermazioni lei quasi giustifica le malefatte dei suoi predecessori adducendo al fatto che i politici riflettono la società che rappresentano, in pratica ha dato del "ladro" ad ogni italiano, se ne rende conto? Mi spiace signor Monti, ma io, come tutti quanti gli altri Italiani che per pagare le tasse si ritrovano senza un euro, non sono affatto come voi politici!
Se per una questione morale dovessimo chiudere interi settori, l'Italia si fermerebbe a partire proprio dalla politica.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...