martedì 22 maggio 2012

Ennesima truffa del governo Monti: Lo Stato non pagherà più i danni del terremoto e se ne guarda bene dal dirlo!

Con un tempismo da brividi il 17 Maggio è entrato in vigore il decreto legge n. 59 del 15 Maggio scorso col quale in pratica lo Stato sbologna sulle spalle dei cittadini i danni causati dalle calamità naturali. Questa è l'ennesima truffa di uno stato ladro che bada solo a raccattar quattrini senza dare nulla in cambio!
Non so voi, ma io prima del terremoto che ha sconvolto l'Emilia non avevo sentito dire una parola in merito. Non una parola dalla destra, dalla sinistra, men che meno da Monti o dai suoi scagnozzi. C'è pure da sospettare che se non fosse capitato questo macello, nemmeno l'avremmo saputo col risultato che se il terremoto fosse arrivato fra 3 mesi (tempo previsto per i decreti attuativi) i cittadini coinvolti si sarebbero ritrovati senza più nulla e senza nemmeno risarcimenti, perché convinti invano che tali danni li avrebbe pagati lo stato.
Nessuno si sarebbe accollato il costo di una polizza privata, anche perché a tutt'oggi le compagnie che coprono questi danni sono praticamente inesistenti o quasi. D'altra parte per una compagnia privata assicurare tali danni sarebbe quasi una mossa suicida: se dovesse risarcire i danni devastanti di un terremoto delle proporzioni di quello dell'Aquila rischierebbe il fallimento e i cittadini si troverebbero ancora una volta fregati dal sistema, perché nonostante si fossero assicurati la compagnia non avrebbe i soldi per risarcirli!
Insomma, oltre alle tasse che crescono come i funghi, l'Imu che ancora non si è capito di quanto ci salasserà, le bollette che aumentano, ecc... ora ci dobbiamo sobbarcare anche l'ulteriore costo di una polizza che copra le calamità naturali. Oltre al danno poi c'è pure la beffa, perché oltre a doverci assicurare per conto nostro (si pensa che la spesa annua sia mediamente attorno ai 200 euro, importo che varierà a seconda delle zone più o meno sismiche), aumenteranno anche le accise nel caso in cui tali eventi non potessero essere assicurati.
Signor Monti quale sarà la prossima mossa? Abolire la Mutua?


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...